L’utilizzo su larga scala dei Large Language Models potrebbe portare a gravi conseguenze sotto il profilo della tutela dei dati personali. Le possibili forme di abuso e i rischi derivanti dall’adozione di detti modelli sono numerosi. Legislatori e autorità sono al lavoro, ma una soluzione al momento non sembra vicina

L’articolo Meno privacy, più disinformazione coi nuovi modelli linguistici basati su AI proviene da Agenda Digitale.